I nostri Comuni

Gagliole

Gagliole

Il territorio compreso fra la vallata del Fiume Potenza, le colline ed i monti del Preappennino marchigiano costituisce l’attuale Comune di Gagliole. Costruito su uno sperone di roccia, a 484 metri slm, dominato da un bastione costruito all’epoca dei Da Varano, nasce come avamposto a difesa di Camerino in un ambiente naturale modellato dalla millenaria presenza umana che ha lasciato ovunque tracce evidenti. Attraverso ritrovamenti archeologici è stata infatti accertata la presenza nel territorio di Gagliole di stazioni eneolotiche. Fu in seguito all’apertura della strada romana tracciata lungo la riva sinistra del Potenza tuttavia che si ebbe un vero e proprio sviluppo, ma del periodo romano non restano testimonianze.

L´audioguida

La visita

Il paese è dominato dalla Rocca Varano del 1274, struttura difensiva edificata dai Da Varano per la tutela del territtorio del proprio ducato. Risale infatti al periodo immediatamente successivo all’ annessione di Gagliole alla signoria dei Da Varano risale, con ogni probabilità, il primo intervento fortificato sull’ antico cassero, di cui si conserva intatta la torre in arenaria. Vicino alla porta di ingresso all’antico castello trovi la piccola Chiesa di San Giuseppe ha un bel Crocifisso ligneo del ‘500 e affreschi cinquecenteschi. La chiesa di San Michele Arcangelo del XIV secolo conserva dell’ impianto originale il portale con le decorazioni in cotto. All’ interno, ristrutturato nel’700 secondo le forme neoclassiche, puoi ammirare i due altari laterali in pietra locale (secolo XVIII). Sulla strada per San Severino Marche, salendo per una strada bianca, si raggiunge l’antichissimo monastero della Madonna delle Macchie. costituito da un quadriportico sul quale si affacciano alcuni edifici monastici e due chiese. La più antica è un edificio gotico all’interno del quale sono presenti vari affreschi del XIV secolo ed altre pitture, ora in parte distaccate e conservate al museo Diocesano di Camerino. Nella chiesa più piccola trovano alloggio alcune immagini votive mentre nell’abside è raffigurata un’Assunzione dipinta tra il XV e XVI secolo. La Chiesa di Santa Maria della Pieve, che in antico si chiamava Pieve di San Zenone, è un edificio costruito quasi interamente con conci di arenaria. All’interno della chiesa è particolarmente degno di nota un affresco del XVI secolo rappresentante una Madonna con Bambino.

Da non perdere

Il Museo di Storia Naturale, allestito dalla “Fondazione Oppelide” all’interno del trecentesco palazzo antistante la Rocca Varano, custodisce numerosi fossili e minerali provenienti da diversi paesi, anche extraeuropei, ma il nucleo numericamente piu’ consistente della raccolta è costituito da fossili di provenienza locale. Il Museo di Storia naturale è un importante strumento didattico e culturale a disposizione delle scuole.

Per approfondimenti vai alla sezione turismo del sito del comune di Gagliole.

Top