I nostri Comuni

Mogliano

Mogliano

Su di un crinale tra le valli dei fiumi Cremone ed Ete Morto si vede Mogliano, nel cuore della collina maceratese, a metà strada tra i Monti Sibillini e la Riviera Adriatica. Circondato da uliveti della varietà autoctona piantone di Mogliano, il paese conserva parte delle antiche mura medioevali, intorno ad un abitato fatto di splendidi palazzi e chiese costruiti nel corso del Settecento. Il tempo sembra non essere passato da allora: suggestivo è passeggiare per le vie, fermarsi nelle piazzette e scoprire per caso scorci di inaspettata bellezza.

L´audioguida

La visita

La visita di Mogliano può iniziare dopo Porta Roma, dove l’eleganza del settecentesco di Palazzo Nuschi, trova eco nelle altre residenze che si affacciano lungo la via principale del paese: qui si ammirano anche lo scenografico scalone e la facciata della Chiesa di S. Gregorio Magno, a poca distanza dall’imponente mole laterizia di Palazzo Forti, magnifica dimora dell’omonima famiglia e oggi sede municipale. La chiesa di S. Maria di Piazza e l’antico Oratorio della Madonna della Misericordia arredano, con il Teatro Apollo, la piazza cittadina, aperta sulla sorprendente visuale di via Regina Margherita in fuga prospettica verso la Porta di Levante.

Da non perdere

Da non perdere la Pala dell’Assunta di Lorenzo Lotto nella chiesa di Santa Maria in Piazza. Tema dell’opera è l’apparizione della Madonna Assunta ai santi Giovanni Battista, Antonio di Padova Maria Maddalena e Giuseppe

Per approfondimenti vai alla sezione turismo del sito del comune di Mogliano.

Top