I nostri Comuni

Monte San Giusto

Monte San Giusto

Monte San Giusto è un paese di 7.300 abitanti, situato a meta’ strada tra Macerata e Civitanova Marche sulle colline che si affacciano sulla vallata del fiume Chienti ad un’altezza di 236 m. sul livello del mare. A Monte San Giusto l’economia e’ rappresentata in massima parte dall’industria e dall’artigianato della calzatura. Gli artigiani sangiustesi, conosciuti per la loro laboriosità e capacita’ imprenditoriale, distribuiscono in Italia ed all’estero calzature di alta qualità. Non è facile stabilire l’origine di questa attività, forse bisognerebbe rimandare alle attività di scambio e di lavorazione delle pelli portate dagli ebrei nelle nostre zone. Lo sviluppo della calzatura avviene soprattutto negli anni ‘50 – ‘60 quando si verifica il passaggio da botteghe artigianali a piccole e medie imprese. Numerosi sono i punti di vendita diretta all’interno delle aziende.

L´audioguida

La visita

Percorrendo la val di Chienti, dall’Adriatico verso gli Appennini, all’altezza di Trodica di Morrovalle, alla sua sinistra, sul culmine di una collina il viaggiatore vede Monte San Giusto. Giunti in cima entra nel Centro Storico da Porta Romana e sempre dritti ne puoi uscire da Porta Moisè, percorrendo così quella parte dell’antica Firmum – Pausulae, odierna provinciale, che passava appunto all’interno del paese. Lungo questo tragitto il Centro Storico si apre sulla splendida antica piazza così voluta nel 1500 dal Bonafede, abbattendo le numerose case presenti per esaltare il suo Palazzo Fortezza, la cui imponente facciata fronteggia il Loggiato di Palazzo dei Priori, all’ultimo piano del quale si trova il Museo Collezione Maggiori (antichi disegni dal 1500 al 1700) e il Fondo Cantalamessa. Da Piazza, lungo via Tolomei, la chiesa di Santa Maria della Pietà, mausoleo dello stesso Bonafede, conserva la magnifica Pala di Lorenzo Lotto, “La Crocefissione”, unanimemente riconosciuta quale il capolavoro dell’artista. Poco oltre, giunti a Porta Moisè, a sinistra si può salire fino alla cima del paese, verso l’antico complesso di Sant’Agostino, che sorge nel luogo certamente sito del primo incastellamento, dopo l’anno mille, come testimonia una delle vie cui vi si accede detta ancora via Monte Reale. Ancora avanti si apre Porta della Sala, l’ultima delle tre che anticamente sigillavano la cinta muraria, ora inglobata nelle abitazioni. Il centro storico è bello tutto, gli stretti vicoli chiamati “gabbe”, la Collegiata, le piazzette, gli slarghi e percorrerlo camminando è una esperienza sensoriale da non perdere.

Da non perdere

Crocefissione, pala di Lorenzo Lotto.

Per approfondimenti vai alla sezione turismo del sito del comune di Monte San Giusto.

Top