I nostri Comuni

Porto Recanati

Porto Recanati

Porto Recanati è un’accogliente località turistica e, a suggello della sua vocazione di cittadina balneare, ha più volte ottenuto il riconoscimento di “Bandiera Blu d’Europa”. Le vicende storiche la vedono strettamente legata alla città di Recanati alla quale nel 1229 fu concessa dall’Imperatore Federico II di Svevia la possibilità di dotarsi di un porto e di un castello sull’Adriatico per difendersi dalle incursioni dei Saraceni e per commerciare. Fu costruito il Castrum Maris attorno al quale si sviluppò, a partire dal ‘500, il centro abitato. Nel 1893 ottenne l’autonomia da Recanati, con decreto firmato dal re Umberto I.

L´audioguida

La visita

l centro abitato, organizzato come un ordito piuttosto regolare, si raccoglie idealmente intorno al Castello Svevo, la cui torre, alta circa 25 metri, svetta tra le basse casette del centro. Su tutta la cinta muraria vi è un camminamento di ronda, difeso da un parapetto alto circa un metro, con feritoie ad uguale distanza per la guardia e la difesa dall’alto. La corte del Castello è oggi adibita ad arena per gli spettacoli musicali e teatrali che allietano e arricchiscono la stagione estiva portorecanatese. L’arena è dedicata al famoso tenore Beniamino Gigli che crebbe in questi luoghi. All’interno del Castello Svevo, nelle sale superiori, potrai visitare la Pinacoteca Comunale “Attilio Moroni”, che prende il nome dall’insigne studioso e collezionista nato a Porto Recanati, per tanti anni rettore dell’Università degli Studi di Macerata, che donò la sua collezione privata ai suoi concittadini. Ospita importanti opere marchigiane del ‘500 e ‘600 e dell’ 800 italiano (De Nittis, Soffici, Mancini, Irolli, Casorati, Brindisi). All’interno del mastio del Castello trova collocazione la Mostra Archeologica permanente “Divi & Dei”, che espone reperti statuari rinvenuti nella città romana di Potentia. A partire dal 1980 sono stati effettuati scavi archeologici sistematici nella zona sud di Porto Recanati, dove si trovava la città romana di Potentia, fondata nel 184 a.C. e abitata fino al VII secolo d.C. Sono stati riportati alla luce resti dell’area forense, col mercato coperto ed alcune domus con pavimento a mosaico. Nelle vicinanze si trova l’Abbazia di Santa Maria in Potenza, inglobata oggi in una villa privata. L’abbazia fu fondata nel XI secolo dai monaci Crociferi che praticavano opere di accoglienza dei malati di ospitalità a pellegrini e viandanti.

Da non perdere

Racchiusa nella meravigliosa cornice del Monte Conero, è il luogo ideale in cui trascorrere una vacanza serena e rilassante: le spiagge sono tranquille, protette da numerosi frangiflutti e lambite da un mare calmo; negli stabilimenti balneari è possibile trovare parchi giochi per bambini, punti di ristoro e praticare sport acquatici; il lungomare pedonale è il luogo adatto per salutari passeggiate e consente ai più piccoli di giocare in assoluta libertà; le piste ciclabili offrono l’occasione per incantevoli passeggiate nella natura; le serate sono rallegrate dai numerosi locali della costa e dalle discoteche della zona.

Per approfondimenti vai alla sezione turismo del sito del comune di Porto Recanati.

Bandiera Verde

Top