I nostri Comuni

Ussita

Ussita

Il toponimo Ussita deriverebbe da exitus, in relazione alla sua posizione di valico dell’Appennino, “una porta tra le cime”. Ancora oggi questo tipico comune policentrico è il punto di partenza per avventurose e suggestive escursioni sui Monti Sibillini. In particolare partendo dai dodici centri che lo compongono si possono raggiungere cime come quelle del Monte Bove e del Monte Bicco dalle quali ammirare le valli principali e le colline che digradano verso l’Adriatico. È rinomata stazione di villeggiatura e sport invernali: la sua frazione Frontignano è attrezzata per ricevere turisti durante tutto l’anno. Nacque qui il Cardinale Gasparri, segretario di Stato della Chiesa che firmò i Patti lateranensi e in una sala del Municipio si trova una raccolta di documenti relativi al suo operato.

L´audioguida

La visita

Nella frazione di Sasso sorge la chiesa di Santa Lucia, costruita nel ’200 in stile romanico, in cui sono conservate una tela raffigurante Santa Lucia del sec. XVII e affreschi del secolo XV. Nella frazione Pieve si trova la Chiesa di Santa Maria Assunta costruita nel ’300, in stile gotico, la cui facciata presenta un portale ogivale sorretto da due colonnine, un rosone al centro, due finestre laterali a cuspide ed una sequenza di archetti in pietra grigia. Nel Palazzo Municipale sono conservati una tavola a tempera del XV secolo rappresentante un Crocifisso con ai lati la Madonna e San Giovanni, e due affreschi del ’400, entrambi attribuiti a Paolo da Visso. Nella frazione di Vallazza trovi la piccola Chiesa di Sant’ Antonio da Padova con un bel portale di travertino e colonnine tortili. Lungo il fiume Ussita si può osservare un caratteristico edificio in pietra, sede, un tempo, di un’antica gualchiera (macchina per la lavorazione della carta o della lana). In località Casali potrai visitare la chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio del 1093 che conserva una suggestiva abside semicircolare con monofore ed una porta ad arco con ghiera dentellata.

Da non perdere

Ussita è una delle poche città del centro Italia ad avere un moderno palazzo del ghiaccio, dotato di pista olimpionica 30×60, funzionante sia d’inverno che d’estate. Frontignano, a 1342 metri, è una delle più importanti stazioni sciistiche dell’Italia Centrale per i suoi impianti di risalita, i suoi 20 chilometri di piste e per le sue strutture ricettive. Ussita è punto di partenza anche per molte escursioni (trekking, nordic walking, mountain bike) sui numerosi percorsi dei Monti Sibillini.

Per approfondimenti vai alla sezione turismo del sito del comune di Ussita.

Top